Michelin, lo pneumatico del futuro è senz’aria e rispetta l’ambiente

Articolo tratto da corriere.it

, Michelin, lo pneumatico del futuro è senz’aria e rispetta l’ambiente

«Più sviluppo e meno impatto», la corrente verde che percorre il mondo dell’auto, dà la scossa anche a quello dei pneumatici. Le parole lanciate da Florent Menegaux dal palcoscenico ambientalista da Movin’On, (il summit sulla mobilità sostenibile che si è tenuto la settimana scorsa a Montreal) suonano innanzitutto come un impegno del suo gruppo. Il nuovo amministratore delegato di Michelin, subentrato al posto di Jean-Dominique Senard passato al vertice di Renault, è venuto in Canada a presentare il prototipo di uno pneumatico senz’aria che sarà inoltre sostenibile «perché ridurrà l’impatto sull’ambiente». La cura dell’ambiente riguarda anche chi immette in commercio ogni anno tonnellate di gomma sulle strade.

Quale impegno prende Michelin per migliorare la situazione?
«Innanzitutto diciamo che Michelin rispetta al 100% l’obbligo di riciclare lo stesso quantitativo di pneumatici che commercializza ogni anno. Più in generale credo che migliorare il nostro futuro sia una strada obbligata. E la chiave per riuscirci sarà la tecnologia. Ciò che c’appare irrealistico oggi potrà diventare realtà tra trent’anni».

La tecnologia è anche il cardine della vostra visione industriale futura.
«L’anno scorso abbiamo annunciato il riciclo degli pneumatici, quest’anno abbiamo presentato Uptis, lo pneumatico senz’aria che non si può forare. Un passo alla volta arriveranno altre novità. Lo sviluppo tecnologico richiede i suoi tempi».

…continua su corriere.it